Perché a Firenze i gay si chiamano “buchi”? Ve lo raccontiamo noi!

Sapevate che il primo locale gay d’Italia fu aperto proprio a Firenze nel 1974? Ormai chiuso, il Tabasco inizialmente ospitava eventi di carattere artistico, poi si trasformò in un locale per drag e cabaret musicale, fino a che, dopo gli anni Ottanta, diventò un punto di riferimento della movida gay fiorentina e toscana.